…farine di “antichi grani”…per un gusto autentico e  genuino!

… il grano dimenticato…

Dagli anni ’60 a questa parte l’obiettivo delle grandi aziende agricole è stato quello di nanizzare grani, sia duri che teneri, per avere una resa maggiore per ettaro quadrato di terra. Questi incroci hanno reso i grani risultanti più delicati e più bassi in altezza, richiedendo così diversi quintali di fertilizzanti chimici, diserbanti e insetticidi per ettaro quadrato. Il consumo di questi prodotti a lungo termine può causare malesseri, intolleranze, problemi digestivi e celiachie. In conseguenza a questo ultimamente è nata la necessità di riscoprire i grani di antiche varietà. Questi sono grani locali che essendo nati in un periodo dove i prodotti chimici non esistevano, non hanno bisogno di chimica di sintesi per crescere e produrre e sviluppando in altezze maggiori rispetto agli incroci tengono a bada le piante infestanti senza bisogno di diserbanti. I grani antichi sono coltivabili con metodi biologici (come la rotazione colturale) che conservano la fertilità del suolo, salvaguardando l’ecosistema e le biodiversità. Tutto questo può essere tradotto con la parola salutare, senza tralasciare l’aspetto del gusto che grazie a proteine ed amidi essenziali, andati perduti nelle altre qualità, danno un sapore eccellente e un profumo intenso agl’impasti.

…sapore e gusto genuino…non si dimenticano!

Le nostre pizze sono fatte con impasti di farine macinate a pietra, che conservano il germe del grano e una percentuale di fibre.

Il grano Khorasan (conosciuto come Kamut che è il nome della ditta che lo commercializza) è un tipo di grano duro biologico da cui si ricava una farina, chiamata semola, che contiene più proteine rispetto a una farina di grano tenero e assorbendo più acqua presenta un maggiore potere saziante. Ha un indice glicemico inferiore ed è ricca di carotenoidi capaci di eliminare i radicali liberi, fungendo quindi da antiossidante.

La farina di grani antichi, a differenza del Khorasan, è prodotta ugualmente da grani biologici locali, ma invece di grano duro, si parla di grano tenero. Questo è la materia prima per produrre farine bianche, che in questo caso sono sempre macinate a pietra, garantendo la presenza delle fibre e quindi di una migliore digeribilità.

La farina ai 5 cereali, o multifibra, è una farina integrale che mantiene e conserva tutte le parti del chicco ed è composta da crusche e farine di cereali biologici. Nella nostra farina ai 5 cereali sono presenti: crusca e farina d’avena, farina di soia, crusca di soia, farina 00, crusca di segale e crusca di grano tenero. Oltre all’apporto di amminoacidi essenziali questa farina è ricca di fibre che sono fondamentali all’aumento del senso di sazietà, migliorano la digestione e il livello di colesterolo nel sangue, prevengono il diabete e malattie cardiovascolari, aiutano anche a sgonfiare e a perdere peso. Il sapore è ricco e aromatico grazie ai cereali contenuti.

Il farro, nonostante l’alto costo dovuto alla riscoperta e alla produzione, ha avuto un certo successo dovuto alle caratteristiche organolettiche e nutrizionali. Questo non necessita di chimica per la sua produzione e quindi è caratterizzato da una coltivazione biologica. Nel farro c’è una minore quantità di glutine che nel frumento. Il glutine contenuto nel farro è leggermente diverso da quello del frumento di grano, infatti è meno irritante, ma è inadatto ai celiaci. Ha un gusto più aromatico rispetto alla farina di frumento, ma le differenze sono anche sulle calorie. Infatti la farina di farro è una tra le meno caloriche, per 100g si parla di circa 340Kcal di apporto calorico.

grano-antico_900x600
antichigrani_900x600

La vera "pizza artigianale"...da gustare dove vuoi!

Vieni a provare il sapore unico della vera pizza artigianale...preparata con farine di "antichi grani"

Scegli la pizza che preferisci, con gli ingredienti che desideri…ed assapora tutto il gusto di una vera pizza preparata con “passione ed amore”!
Ordina  subito la tua pizza…dal sapore unico!

Prenota Adesso